Home   l   Note Biografiche  
Chino Italiano English Español
 
 
 

Artista riconosciuto in ambito internazionale, Marco Salvatore Mallamaci, nato in Magna Grecia nel 1948, ha antiche e nobili origini greche che risalgono, appunto, alla fondazione della Magna Grecia.

Funzionario del Ministero degli Affari Esteri dal 1979, artista e collezionista, Marco è una personalità poliedrica che lascia sorprendere chiunque lo conosca. Egli vive quasi sempre all’estero (attualmente si trova in Italia).

Numerosi e significativi viaggi in Asia, Africa, America ed Europa hanno tracciato indelebilmente il suo sentiero, alimentando in maniera considerevole quel bagaglio di esperienze culturali, etniche, politiche e professionali che oggi per Marco costituiscono la prima fonte di ricchezza interiore, sorgente inesauribile per la sua creatività.

  

Può essere definito a tutti gli effetti un cittadino del Mondo, non a caso un’impronta cosmopolita determina il corpus di opere pittoriche dell’autore, perfettamente autodidatta. Nel 1968 è emigrato in Canada, dove ha conseguito la laurea in lingue e letterature straniere presso la University of Windsor.

Marco ha cominciato a dipingere agli esordi degli anni Ottanta, successivamente al suo trasferimento da Roma a Namur in Belgio. Sotto l’influenza del pittore Eugenio Barra, docente dell’Accademia di Belle Arti nella capitale, conosciuto a Roma nel 1979, da cui peraltro acquistò molte opere, Marco ha iniziato a documentarsi sulle tecniche artistiche, trovando il suo canale espressivo nella pittura ad olio. Il suo incipit artistico può essere individuato nella realizzazione del dipinto  America Latina: Il Generale U$Ato”, opera che il pittore e critico cinese Zhang Runshi definirà “un capolavoro” (rivista “Arte cinese”, edizione n. 41 del 15 ottobre 2005).

 Nel ventennio compreso tra il 1980 ed il 1999 Marco si è trasferito in differenti Paesi, oltre al Belgio: in Etiopia, in Gran Bretagna ed in Colombia. Il 1999 è un anno decisivo, in quanto si stabilisce a Pechino (Cina)  dove troverà presto la fama nazionale.

Dal 2003 a Pechino e Canton Marco viene invitato a partecipare con i suoi quadri alle mostre internazionali di maggior rilievo, visitate da decine di migliaia di appassionati d’arte e collezionisti.

Dall’ottobre di quell’anno fa il suo esordio, prendendo parte alla VI^ Mostra Internazionale di Pechino, a cui seguirono numerosi consensi di pubblico e critica. Ne menzioniamo uno: un manoscritto redatto dal poeta e pittore cinese Wang Xunsheng recita: “Marco è un notevole pittore contemporaneo: l’arte italiana ha trovato un Erede”.

Inoltre, l’eclatante successo mediatico in Cina ha contribuito enormemente alla notorietà di Marco. La prestigiosa rivista mensile “Cina Oggi”, creata dalla Consorte del Dr. Sun Yat-sen, Padre Fondatore della Repubblica Popolare Cinese, è una delle prime ad occuparsene: nell’edizione n. 4 dell’aprile 2004, infatti, viene pubblicata un’intervista interamente dedicata alla sua figura artistica, condotta dal Dr. Hu Chunhua, direttore dell’edizione in lingua francese  “La Chine au présent” che gli dedica tre pagine intere.

I successi non terminano qui. Nel 2004 Marco consegue il Premio d'Oro della VII^ Mostra Internazionale d'Arte di Pechino e attira su di sé l’attenzione delle principali reti televisive nazionali, tra cui la CCTV (corrispondente alla RAI), Rete TV Investimenti Internazionali Cinesi e prosegue il clamore mediatico sui quotidiani “Le notizie di Canton” e “Il Giornale di Canton”, sulle riviste “Persone Famose di Pechino”, “Beijing Tatler”,  “Collezioni di Dipinti ed opere calligrafiche cinesi”….

Marco è divenuto il più famoso artista straniero in Cina, una vera e propria icona dell'arte contemporanea. Nel 2005 continua a mietere successi personali con la sua partecipazione alla II^ Biennale Internazionale d’Arte di Pechino. Tra i critici che si sono interessati al suo lavoro occorre annoverare Li Xianting, Zhao Shulin, Yang Wei e giornalisti come il Dr. Wang Zhong ed il Dr. Xu Yonglin, rispettivamente Direttori delle due più prestigiose riviste artistiche cinesi,  “Arte” ed “Arte cinese”: quest’ultima dedica a Marco addirittura sei pagine.

L'On. Bai Yuzhang (critico d'arte, pittore e gallerista)  è tra i maggiori estimatori cinesi delle opere di Marco, unitamente all'On. Qin Bailan (pittrice di fama internazionale).

Il 2005 è anche l’anno in cui Marco fa ritorno in patria e a Roma scopre che quel successo raggiunto in Cina ha avuto un’eco anche in Europa: riceve molti inviti ad esporre le proprie opere da istituzioni pubbliche ed enti privati e raccoglie pareri positivi da noti critici e storici dell’arte italiani e stranieri, tra i quali la famosa critico e storico dell’arte d.ssa Sabrina Falzone che ha definito Marco “il precursore di un NeoEsistenzialismo Simbolista nel XXI secolo”.

Nell’ottobre 2007 a Londra Peter Russu, Direttore di “Art Addiction” ed editore di “World of Art Magazine” mostra particolare interesse ad una pubblicazione su MASTERS incentrata su Marco. Nel novembre del 2007 partecipa alla Mostra Internazionale d’Arte “Impressioni d’Oriente”, che si è svolta nella splendida cornice del Palazzo Spinola di San Luca a Genova, cosiddetto Palazzo Ratto-Picasso. Il mese successivo, invitato dal Comitato scientifico, Marco partecipa (per la prima ed ultima volta) alla VI^ Biennale Internazionale dell’Arte Contemporanea di Firenze, che ha sede nella Fortezza da Basso.

Nel 2008 in qualità di Ospite d’onore prende parte alla IV^ Biennale Internazionale di Ferrara, che, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Ferrara, ha luogo nello storico Palazzo Ex Borsa.

Dal 12 giugno al 4 luglio 2009 il Museum of the Americas di Miami (USA) presenta una personale dell'Artista, che subito dopo viene riproposta (dal 5 al 29 agosto) dal Latino Art Museum di Pomona (California).

Dal 4 al 14 dicembre 2009 Marco partecipa alla XIV^ Mostra Internazionale d'Arte di Canton.

Nel 2014 a Marco viene conferito il "Premio Giovanni Paolo II" per il dipinto ad olio presentato "Maria".

Dall'11 al 25 gennaio 2015 - invitato dal Presidente del Comitato Scientifico Prof. Paolo Levi e dal Direttore Artistico Dr. Sandro Serradifalco - Marco partecipa alla 2^ Biennale Internazionale d'Arte di Palermo inaugurata dal Prof. Vittorio Sgarbi che lo ha invitato a partecipare al suo progetto artistico editoriale “Pronto Soccorso”.

 Dal 19 al 30 maggio 2015 Marco partecipa, a Roma, all'esposizione "Piazza del Popolo - da Caravaggio ai nostri giorni" che si svolge nelle suggestive Sale del Bramante del prestigioso complesso monumentale sito in Piazza del Popolo.

La motivazione di tale invito, espressa dal Prof. Paolo Levi, Presidente del Comitato Scientifico, è la seguente: "Per la sua grande capacità comunicativa, risultato di un'attenta ricerca tecnica ed espressiva. La sua partecipazione all'evento romano è dettata dalla grande stima e dall'attenzione rivolte al suo operato e alla sua eccelsa creatività" . Il suo dipinto "Papa Francesco con il Presidente Xi Jinping" viene pubblicato su Effetto Arte, diretto dal Prof. Paolo Levi. 

Dal 30 maggio all’8 giugno 2015 Marco partecipa alla mostra “Rappresentazione del mondo moderno attraverso l’Arte” che ha luogo a Napoli presso la Pinacoteca d’Arte Moderna “Le Porte”.

Dal 9 al 12 giugno 2016 partecipa alla Triennale dell'Arte Contemporanea di Verona, evento curato dal Prof. Paolo Levi e dal Dott. Sandro Serradifalco, inaugurato dal Prof. Vittorio Sgarbi e la cui Commissione artistica è presieduta dal Prof. Luca Beatrice.

Dal 25 marzo al 22 aprile 2017 Marco ha partecipato alla terza edizione dell'Esposizione Triennale di Arti Visive di Roma, che ha avuto luogo presso il Complesso del Vittoriano conosciuto anche come "Altare della Patria".

La Triennale è stata inaugurata dal Prof. Achille Bonito Oliva, demiurgo della Transavanguardia. La curatela e la direzione artistica della mostra sono state affidate al M° Gianni Dunil, con ospite d'onore il Prof. Daniele Radini Tedeschi. Il catalogo della mostra raccoglie brani critici di importanti autori tra cui un testo del Prof. Vittorio Sgarbi.

Il successo di Marco è una dimostrazione che l’arte è ancora un valido strumento per manifestare i propri ideali politici, etici e sociali senza condizionamenti.

Dal 24 ottobre al 2 novembre 2008 Marco partecipa, come Ospite d'onore , alla IVª Biennale Internazionale d'Arte di Ferrara.

Sabrina Falzone

Critico e Storico dell’Arte

www.sabrinafalzone.info  

 ( http://marcoartstudio.com// ) 

 

1984 Belgio

1989 Addis Abeba - Etiopia

  

 1990 Il Ponte di Londra

 2001 La Bocca della Verita' - Roma

  

2001 La Fontana di Trevi - Roma

 2000 Wangfujing - Pechino

  

2003 Guilin-Guangxi

2004 Xishuangban'na - Yun'nan

  

 

2004 Xishuangban'na - Yun'nan

 
 
 
 
Copyright © 2005 Marco Art Studio E-mail: marcoartstudio@yahoo.it